Rivestimenti tecnoplastici atossici

Spesso viaggiando notiamo, oltre alla natura dei paesaggi ed i segnali stradali, zone pianeggianti a perdita d’occhio, con dislocati a volte in gruppo ed a volte singolarmente, diversi grandi stabili dalla conformazione uniforme e spesso poco attraente all’attenzione di ognuno di noi.
Capita a volte che qualcuno esordisca dicendo: chissà cosa fanno li dentro….
Domanda comunque non del tutto inadeguata, perchè esistono molte realtà industriali anche notevoli, che non si sponsorizzano come altre che conosciamo grazie alla pubblicità, e queste fabbriche sconosciute sono importantissime e hanno talvolta produzioni molto interessanti, e sono inoltre una concreta possibilità di occupazione.

Materiali di ultima generazione

In un grande capannone di oltre 2000 mq nel brianzolo, esiste un’azienda il cui sito, www.r-t-m.it, è ampio specchio per chi vuole approfondire o cerca la soluzione giusta per un’altra azienda di sua proprietà.
R-T-M infatti è un gruppo che lavora in un preciso settore industriale, e si occupa precisamente di rivestimenti tecnoplastici di minuterie.
Si propone infatti come azienda terzista, quindi atta a servire altre aziende e non il cliente finale, specializzata in rivestimenti tecnoplastici con polveri: la ricerca interna viene effettuata da lontano 1965 in collaborazione con il gruppo francese ARKEMA, precedentemente chiamato Atofina.
Il gruppo si occupa di applicazioni di polveri polimmidiche a catena molecolare lunga, più precisamente RILSAN powder (Nylon 11 e Nylon 12).
La tecnologia utilizzata è denominata rivestimento a letto fluido, che consiste nell’inserimento del materiale pre-riscaldato in particolari vasche contenenti polveri tenute in sospensione da un flusso d’aria purificata.
Tale tecnologia è peraltro utilizzabile con l’utilizzo delle più consuete polveri epossidiche.
L’obiettivo aziendale è fornire ad i propri clienti un prodotto di qualità, che si avvale peraltro del titolo di applicatore consigliato del gruppo francese ARKEMA, ottenuto in base a diversi parametri di giudizio.

Applicazioni della RILSAN powder

La polvere RILSAN può essere utilizzata con notevoli benefici in diversi ambiti, quali il settore nautico, il settore automobilistico ed il settore elettronico.
Si tratta di una materia termoplastica di origine vegetale, ed è pertanto adeguata ai più recenti canoni di rispetto per l’ambiente, inoltre la sua formula non richiede la successiva applicazione di coloranti.
Presenta caratteristiche di eccezionale resistenza all’abrasione, un basso coefficiente di frizione, riduzione di rumori e vibrazioni, resistenza agli agenti chimici ed idrocarburi.

Alcuni esempi

Questi rivestimenti termoplastici possono nel dettaglio interessare le seguenti applicazioni:

-snodi a valvola di tubazioni per l’acqua potabile;
-componenti elettrici di isolamento;
-componenti automotive per la trasmissione di potenza di veicoli industriali;
-accessori di corsetteria.

Per il settore corsetteria l’azienda è dotata di ben tre linee integrate per la rapida produzione di accessori utili negli indumenti intimi femminili.

Il rivestimento delle tubature a sua volta si avvale del riconoscimento della FOOD & DRUG ADMINISTRATION al riguardo dell’atossicità del rilsan. Si tratta pertanto di un’omologazione importante e severa, che considera le eventuali conseguenze possibili all’eventuale contatto fra il rilsan e gli alimenti.

Conclusioni

Ennesima dimostrazione dello sforzo produttivo che le aziende italiane compiono, in periodi sempre più selettivi e difficili: aziende che trattano settori particolari, tecnicamente complicati e con un’eccellenza di qualità invidiata in tutto il mondo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *