Formula 1: il punto sulla stagione di Vettel

Formula 1 2017

Stagione finora positiva per Sebastian Vettel

Alla sua terza stagione in Ferrari, Sebastian Vettel sembra avere imboccato, insieme alla scuderia di Maranello, la strada giusta per tornare sul gradino più alto del podio. I primi due anni sulle “rosse”, non sono stati certamente all’altezza della sua fama, soprattutto per una macchina che non ha risposto alle grandi aspettative che tutti i tifosi italiani si aspettavano, e per la grande supremazia della Mercedes.

Nonostante tutto Vettel è riuscito a vincere alcuni Gran Premi, ma senza poter mai combattere veramente per il titolo. La nuova macchina per il 2017, “Gina” come è stata battezzata dal pilota tedesco, sembra invece poter dare soddisfazioni, sia a lui che alla scuderia, e le prestazioni delle gare sin qui disputate sono certamente positive.

L’inizio, in Australia, ha visto subito un successo per il pilota tedesco, che dopo le qualifiche era in seconda posizione alle spalle di Hamilton su Mercedes. In gara Vettel ha dato subito l’impressione di essere più veloce delle due “frecce d’argento”, ed ha conquistato la prima posizione effettuando il pit stop sei giri dopo Hamilton, che al rientro in pista si è ritrovato dentro al traffico, mentre la strategia Ferrari è stata perfetta e dopo il rientro in testa Vettel ha potuto controllare la gara a piacimento, riportando così la Ferrari al successo dopo il digiuno che durava ormai da 16 mesi.

Sebastian Vettel bene anche nelle gare seguenti

La stagione positiva del pilota tedesco è continuata anche nelle gare seguenti, iniziando dal secondo posto alle spalle di Hamilton ottenuto nel GP di Cina, per poi tornare a vincere in Bahrein, con Hamilton che questa volta si deve accontentare del secondo posto.

In Russia, nel gran premio seguente, vince per la prima volta il finlandese Bottas, con la seconda delle Mercedes, ma la leadership di Vettel si consolida con il secondo posto, a cui segue un altro secondo nel GP di Spagna, di nuovo dietro ad Hamilton che resta l’avversario principale nella stagione del pilota tedesco.

Una serie di successi e podi che sono un segno più che positivo per Vettel, che si è adattato immediatamente alla nuova Ferrari, che dal canto suo ha mostrato passi avanti in tutte le componenti, motore, aerodinamica ed adattamento alle gomme. Per Vettel si tratta davvero di una grande occasione per tornare finalmente a quel titolo mondiale già conquistato quattro volte a bordo della Red Bull, e l’impegno mostrato sia in corsa che in pre stagione lo conferma, così come il suo feeling con la squadra che aumenta di gara in gara.

L’ultimo punto sulla stagione di Vettel

L’ultima analisi è quella dopo il GP di Monaco, nella quale il pilota tedesco partendo secondo dopo le qualifiche, alle spalle del compagno di squadra Raikkonen, è riuscito poi in gara ad aggiudicarsi il GP, con la Ferrari che ha fatto doppietta con il secondo posto del finlandese.

Il sorpasso di Vettel è stato compiuto grazie ai giri “da qualifica” compiuti al momento del cambio di gomme di Raikkonen. Una stagione che vede ora sia Vettel che la Ferrari in testa nelle classifiche del mondiale, piloti e costruttori, e che la Ferrari si augura restino tali fino all’ultima gara, anche se quelle da disputare sono ancora molte.

Il Sebastian Vettel di questa prima parte di stagione lascia comunque abbastanza tranquilla la casa di Maranello, che dopo tanti anni è tornata ad essere grande protagonista. “5 i punti di vantaggio per Vettel e 17 quelli della Ferrari alla vigilia del GP del Canada, che sarà la prossima gara tra due settimane, sul circuito intitolato proprio a Gilles Villeneuve. Tre successi e tre secondi posti in sei gare sono la conferma che la Formula 1 ha ritrovato un grande protagonista.

Fonte: Sky Formula 1