Le giuste carte geografiche per la scuola

Le cartine geografiche per imparare meglio

Chi di noi non ricorda con nostalgia le belle carte geografiche per la scuola presenti in tutte le aule quando eravamo studenti?

Ancora oggi a scuola si utilizzano molto le cartine geografiche da parete, di varie dimensioni, raffiguranti un paese o un continente, oppure raffiguranti anche il planisfero, ovvero la carta geografica del mondo vista in piano.

Le carte geografiche per la scuola e non solo, sono rappresentazioni della superficie terrestre o di una parte di essa, messe in piano.

Sono realizzate in scala, quindi non in grandezza reale bensì secondo una scala di riduzione delle misure.

La scala di riduzione infatti da un rapporto tra una lunghezza sulla carta geografica e una corrispondente lunghezza presente sulla superficie terrestre. Quindi le cartine geografiche rappresentano la realtà ma in dimensioni ridotte.

Se una carta ad esempio è in scala 1: 1.000.000 questo vuol dire che a 1 cm sulla carta corrisponde 1.000.000 di cm sulla superficie reale.

Cartine geografiche del mondo

Ci sono vari tipi di carte geografiche per la scuola, tra cartine geografiche del mondo, cartine geografiche da parete e da banco.

Le cartine del mondo sono rappresentazioni del planisfero, quelle da parete sono sia del mondo come di singoli continenti, e anche quelle da banco.

La differenza tra queste ultime due è che quelle da parete sono grandi, di varie dimensioni ma sempre abbastanza ampie da potersi vedere bene anche da lontano, quelle da banco invece sono di dimensioni di un A4 o di un A3, e si possono tenere comodamente sul proprio banco e consultare dal posto.

Senza dubbio l’utilità delle carte geografiche per la scuola è grandissima, dato che attraverso questo strumento gli studenti di ogni ordine e grado possono imparare la geografia e seguire con maggiore attenzione le spiegazioni dell’insegnante riguardo territori, fiumi, laghi, mari, montagne, dal punto di vista geografico.

Ci sono poi anche carte politiche, che si differenziano da quelle geografiche perché rappresentano i confini politici degli stati e dei paesi, indicano le maggiori capitali e città.

Le cartine geografiche da parete

Le cartine geografiche da parete sono forse le più diffuse tra le carte geografiche per la scuola appese alle pareti delle aule delle scuole, dove gli alunni possono imparare la geografia osservando dal posto queste cartine.

Sono presenti in varie misure, come 85×67 cm oppure 70×91 cm o 132 x 99 cm e così via, a seconda di cosa rappresentano, se un singolo paese o tutto il mondo, e anche a seconda della grandezza della loro scala.

Le carte geografiche antiche

Le carte geografiche però non sono una prerogativa della nostra epoca, dato che fin dall’antichità l’uomo ha sentito il bisogno di rappresentare sulla carta o sulla pergamena un dato territorio, un paese, una città e i suoi confini, per ragioni politiche e amministrative oltre che geografiche e nautiche, per aiutarsi negli spostamenti commerciali.

Ecco che infatti possiamo ammirare molte carte geografiche antiche ancora oggi nei musei, o nelle biblioteche che conservano manufatti e libri antichi, con le caratteristiche fisiche e politiche e le loro varie modifiche durante tutte le varie e diverse epoche storiche, per quel che riguarda un dato territorio o anche tutto il mondo, o meglio il mondo nelle forme in cui era conosciuto nel passato.

Chi volesse acquistare oggi una carta geografica può recarsi presso i negozi predisposti, oppure consultare i siti web di prodotti di cancelleria e ufficio.

Tutte le migliori carte geografiche per la scuola oggi si possono trovare anche online, nei vari siti di cancelleria che vendono anche articoli per la scuola, offrendo una vasta scelta di prodotti.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *